Menu

Open Day all’Università Cattolica: un mondo che accoglie

Coinvolti centinaia di studenti delle superiori. Nuovo appuntamento a maggio

IMG 20191128 WA0027

Anche per l’anno accademico 2019/2020, al primo Open Day annuale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza del 28 novembre la parola chiave che si riconferma è accoglienza. Possibilità di registrarsi on line con settimane d’anticipo, accoglienza all’ingresso con un omaggio di brochure e kit per prendere appunti, rinfresco a metà giornata: sono anche questi i particolari che fanno la differenza.
“Dai dati che emergono attraverso le iscrizioni on line, stiamo registrando un aumento delle presenze rispetto alla edizione analoga dello scorso anno, più di 400 studenti delle scuole superiori - afferma Federica Terzaghi, responsabile di promozione, orientamento e tutorato - i ragazzi, durante questa giornata, possono incontrare i docenti, ascoltare le presentazioni dalla voce stessa di chi li ha pensati, sentire le testimonianze di chi sta frequentando e essere guidati nelle informazioni pratiche dai colleghi dell’amministrazione. Le domande più frequenti degli studenti in visita sono per i test di ammissione su cui ora le Università insistono molto, una vera e propria febbre del test si potrebbe dire; sono poi molto interessanti al learning environment, cioè gli stage lavorativi, le esperienze all’estero e infine gli sbocchi lavorativi”.


Il triangolo virtuoso con cui funziona questa Università, da sempre orgoglio del nostro territorio, è formato da didattica, ricerca scientifica e responsabilità sociale, quest’ultima sia da parte dei docenti che dei discenti. Le facoltà si riconfermano Economia, Giurisprudenza, Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali e Scienze della formazione; tuttavia sono stati presentati nuovi corsi che mostrano attenzione e apertura verso le esigenze della società. Protagonista assoluta della mattinata è stato infatti il nuovo corso in Giurisprudenza denominato “5+1”, in cui c’è la possibilità di fare il corso classico di Giurisprudenza e con l’aggiunta di un anno conseguire anche la laurea magistrale in economia, con particolare attenzione, nella formazione del curriculum, a quello che è il mondo digitale. C’è anche un’apertura alla realtà internazionale, come, nella facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari, il nuovo corso di Food Production Management. A fare la vera differenza sono i numeri: il 90% degli studenti dell’Università Cattolica è soddisfatto del suo percorso, mente l’83% lavora a solo un anno dalla laurea.
Il prossimo appuntamento è con l’Open Day di maggio, dove, oltre alle classi quinte, sono attesi anche gli alunni di quarta superiore che stanno iniziando a farsi un’idea per il proprio futuro.

Camilla Quagliaroli

Pubblicato il 2 dicembre 2019

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente