Menu

Nuove donazioni al Centro Anziani di Cadeo

 dono

"L'epifania tutte le feste si porta via" ma non a Cadeo dove continuano a piovere doni grazie alla solidarietà del mondo dell'associazionismo E' accaduto grazie alla donazione di una poltrona medica per eseguire i prelievi e di un misuratore di pressione con rilevazione della fibrillazione atriale, presso il Centro Diurno di via Toscana di Roveleto. Autori del generoso gesto l'associazione "Aiutiamoci Insieme" guidata da Lucia Labadini e la "Confraternità di Misericordia" di Piacenza rappresentata da Carlo Ferrari.

"Dico grazie alla generosità che caratterizza il nostro territorio - sottolinea il primo cittadino di Cadeo, Marco Bricconi-, le associazioni sono davvero preziose per Cadeo, vanno a colmare spazi e bisogni che diversamente non avrebbero risposta".

"Abbiamo potuto acquistare il misuratore di pressione grazie alla raccolta di tappi di plastica attiva nel Comune di Cadeo - racconta Carlo Ferrari -. In Municipio si è effettuata la raccolta e noi li abbiamo portati alla ditta che li raccoglie. Così abbiamo collaborato a favore del territorio e del riciclo della plastica".
Donazioni che vanno a beneficio non solo degli ospiti del Centro Diurno e degli appartamenti annessi, ma anche dell'intera cittadinanza, come ricorda il vicesindaco Marica Toma: "Il nostro Centro Prelievi non è aperto solo agli anziani, ma all'intera popolazione. E' possibile avvalersi del servizi il lunedì e il venerdì dalle 7.30 alle 9.30. Per accedervi basta recarsi in Municipio con la ricetta del medico curante ed effettuare la prenotazione presso l'Ufficio sociale-informazioni . Dopo di che ci si può recare al centro diurno, effettuare il prelievo e quando i referti sono pronti, ritirarli comodamente in Comune".

Pubblicato il 15 gennaio 2020

Ascolta l'audio   

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente