Menu

Le Province indicano al presidente Draghi le priorità

 Upi province

Il dossier Upi dal titolo ‘Le priorità delle Province’ è al centro della lettera che il presidente della Provincia di Piacenza, Patrizia Barbieri, ha inviato a sindaci, associazioni di categoria, parlamentari e consiglieri regionali piacentini. “In vista dell’avvio delle interlocuzioni con il nuovo Governo, l’Unione delle Province d’Italia - spiega nella nota il presidente Barbieri - ha predisposto un approfondito dossier, nel quale sono dettagliate le urgenze delle Province. Nel documento sono indicate le priorità delle Amministrazioni provinciali e vengono segnalate proposte e richieste che, se assunte dai Ministri nei rispettivi piani programmatici, possono trovare effettiva risposta”.

Nel resoconto di Upi vengono messe in evidenza le anomalie più gravi della Legge 56/14, la situazione finanziaria e organizzativa e la necessità di ristabilire l’autonomia organizzativa delle Province. “In questi anni - ricorda nella missiva il presidente Barbieri - il nostro Ente ha fatto tutto il possibile, sia sul fronte delle entrate che delle spese, per far fronte ai continui e crescenti tagli di risorse imposti dal Governo e in più occasioni ha saputo dimostrare la sua strategicità, oltre ogni distinzione di appartenenza politica”. Il presidente della Provincia di Piacenza ha allegato alla lettera i documenti inviati da Upi alle alte cariche dello Stato, al Governo, al Parlamento e a tutte le categorie economiche affinché possa essere avviato un nuovo confronto, “Nella convinzione – conclude Patrizia Barbieri - che una Provincia forte e autorevole sotto il profilo istituzionale, finanziario e funzionale corrisponda pienamente al bene dei nostri territori e delle nostre imprese”.

Pubblicato il 1°aprile 2021

Ascolta l'audio

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Amministrazione trasparente