Menu

Consigli pastorali, parrocchie al voto

11conspast

“Election day” domenica 18 marzo per le parrocchie con più di 500 abitanti, che sono chiamate a scegliere mediante votazione i membri dell’assemblea che aiuterà il parroco a guidare la comunità nei prossimi cinque anni.
Possono farne parte coloro che, battezzati e cresimati, abbiano compiuto i 18 anni e siano domiciliati nella parrocchia od operanti stabilmente in essa. Il parroco ha facoltà di scegliere alcuni componenti al di là dell’esito delle elezioni.
Ne fanno parte di diritto, oltre al parroco, i vicari parrocchiali, i rettori di chiese sul territorio parrocchiale, i diaconi, un rappresentante per ogni congregazione religiosa presente in parrocchia, il presidente dell’Azione Cattolica parrocchiale.
Il numero dei membri è proporzionale alla consistenza della parrocchia: 9 (di cui almeno 5 eletti) nelle parrocchie fino a mille abitanti; 15 (di cui almeno 8 eletti) in quelle fino a 2.500 abitanti; 19 (almeno 10 eletti) fino a cinquemila abitanti; 25 (almeno 13 eletti) oltre i cinquemila abitanti.
Hanno diritto di voto i battezzati e cresimati che abbiano compiuto 16 anni.

Nella foto, l'immagine di copertina del Sussidio predisposto dalla Diocesi in vista del rinnovo dei consigli pastorali parrocchiali.

Pubblicato il 17 marzo 2018

Ascolta l'audio

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

"Il Nuovo Giornale" percepisce i contributi pubblici all’editoria.
"Il Nuovo Giornale", tramite la Fisc (Federazione Italiana Settimanali Cattolici), ha aderito allo IAP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria) accettando il Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.