Menu

La vita stessa è una vocazione

Il 5 maggio veglia a San Giorgio

17vescovo FotoDELPAPA

La Chiesa domenica 7 maggio celebra la 54ª Giornata mondiale di preghiera per le vocazioni.
Venerdì 5 maggio alle 21 nella chiesa di San Giorgio Piacentino si tiene la Veglia diocesana presieduta dal vescovo mons. Gianni Ambrosio. Porta la sua testimonianza una religiosa delle Piccole sorelle di Gesù di Charles de Foucauld che opera alle “Case Bianche” di Milano, visitate da papa Francesco il 25 marzo scorso.
In vista della Giornata proponiamo ai lettori il messaggio del Vescovo indirizzato alla diocesi.

“Sospinti dallo Spirito per la missione”: è il tema che papa Francesco ha indicato per la 54ª Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni. Gesù stesso ci invita a pregare perché anche oggi, come ai suoi tempi, “la messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!” (Matteo 9,37-38). Gli operai sono davvero pochi in confronto delle necessità della cura pastorale, delle esigenze del nostro mondo, con le sue inquietudini e il suo bisogno di luce e di speranza. (...).
Il Vangelo della 4ª domenica di Pasqua ci presenta Gesù Buon Pastore: a Lui ci rivolgiamo con una accorata preghiera per invocare gli operai necessari alla messe.
Nessuno manchi a un dovere così grave e responsabile. Dobbiamo aiutarci ad accogliere la vita stessa come vocazione. Perché tutto ha origine nel cuore di Dio, pieno d’amore. (...)
La preghiera accorata che rivolgiamo al Buon Pastore non può non riguardare in modo del tutto particolare le vocazioni per il sacerdozio ministeriale. La Chiesa ha immenso bisogno di sacerdoti. È questa una delle urgenze più gravi che interpellano le comunità cristiane. (...)
Il popolo cristiano non può accettare con passività il declino delle vocazioni sacerdotali: la cura delle vocazioni sacerdotali è la naturale espressione dell’intera comunità. Se la preghiera fiduciosa e costante muove il cuore di Dio, possa muovere anche i nostri cuori: ci insegni a guardare con sapienza evangelica alle necessità delle nostre comunità e ai bisogni di ogni essere umano e ci unisca alla carità e alla compassione di Cristo verso l’umanità bisognosa".

Leggi il Messaggio del Vescovo alle pagine 1 e 27 dell'edizione di giovedì 4 maggio 2017